ACQUA MARRONE E TORBIDA DOPO AVER RIEMPITO LA PISCINA E DOPO LA CLORAZIONE

Se dopo aver riempito la piscina con acqua di pozzo, essa si presenta torbida e marrone, nonostante la clorazione, significa che l’acqua di quel pozzo conteneva quantità rilevanti di ferro e manganese nell’acqua, minerali che sono stati ossidati dal trattamento con cloro. Questo processo causa l’intorbidimento dell’acqua e la colorazione con tinte variabili dal verde marcio al marrone scuro.

Il problema generalmente è risolvibile in modo semplice attraverso una flocculazione (flocculante liquido), decantazione del prodotto per almeno una notte, ed aspirazione del fango che si deposita sul fondo della piscina tramite scopa aspirafango e scarico diretto nella fognatura.

In caso l’intorbidimento sia molto lieve, è possibile flocculare con pastiglie negli skimmer ed il metallo flocculato (coagulato) sarà trattenuto dal filtro; è importante, quindi, tenere monitorata la pressione del filtro per verificare che la sabbia dello stesso non si intasi.

È poi consigliabile, per il mantenimento della limpidezza dell’acqua a fronte di reintegri della stessa, utilizzare un prodotto sequestrante di metalli come il CTX-700.