ASPETTI DA TENERE IN CONSIDERAZIONE PER SCEGLIERE POMPA DI CALORE PER LA TUA PISCINA

Per chi desidera prolungare l’utilizzo della propria piscina anche nelle giornate più fredde d’autunno  o anticiparlo in primavera, la pompa di calore rappresenta una delle soluzioni pensate per il riscaldamento dell’acqua in vasca. La scelta di una pompa di calore richiede molta attenzione in quanto sul mercato esistono differenti modelli in commercio: per capire il più adatto al proprio impianto è opportuno effettuare le debite considerazioni.

  1. Valuta la grandezza della piscina

Per scegliere una pompa di colore da acquistare il primo criterio di selezione è la grandezza della vasca. Tendenzialmente al crescere dei metri cubi d’acqua da scaldare va associata una pompa di calore adeguata. Se la pompa è ha una potenza troppo bassa si corre il rischio di non riuscire a raggiungere la temperatura desiderata o d’impiegare molto tempo.

  1. Considera i consumi energetici

Come per la maggior parte degli impianti da piscina, anche la pompa di calore prevede consumi elettrici di una certa entità. La specificità delle pompe di riscaldamento per piscina è di trasferire calore dall’ambiente alla piscina; l’energia elettrica viene consumata a tal scopo.
L’unità di misura che si deve considerare è il COP, cioè la proporzione tra il calore ceduto alla piscina e l’energia elettrica utilizzata. Un indice elevato di COP per una pompa di calore è sinonimo di alta efficienza e bassi consumi. È importante anche valutare se il proprio impianto elettrico è in grado di sopportare la corrente assorbita dalla pompa di calore o è necessario un adeguamento.

  1. Impatto sonoro della pompa

Anche se può sembrare un punto non rilevante, l’impatto sonoro attribuibile alla pompa di calore può essere notevole. È un apparecchio destinato ad un uso continuo e dunque, se non progettato in modo efficace, può trasformarsi in una fonte di rumore e di disturbo della quiete.
Tali dati si trovano all’interno dei manuali e confrontando i diversi modelli è possibile avere un ottimo termine di paragone.

  1. Valutare la presenza di certificazioni

Per avere la certezza di scegliere la pompa di calore migliore si possono anche valutare le certificazioni e la classificazione energetica.

  1. Dimensionamento della pompa di calore

Oltre ad esistere modelli differenti per potenza nominale, in commercio si trovano pompe con forme e dimensioni diverse. Per essere certi di acquistare il modello adatto per la propria piscina è bene valutare la sede in cui collocarla. Se si ha uno spazio ridotto, l’attenzione dev’essere maggiore: si rischia il malfunzionamento o addirittura impossibilità d’installazione. Tale aspetto va preso in grande considerazione se l’acquisto viene effettuato online.

Le pompe di calore Starline abbinano un’elevata efficienza energetica (COP) a robustezza e prezzi convenienti; permettono di riscaldare piscine fino a circa 80 m3 (è importante però valutare superficie e profondità per il corretto dimensionamento), ma accoppiando più pompe si possono riscaldare piscine di dimensioni maggiori.