A COSA SERVE IL FLOCCULANTE IN PISCINA?

Per piscine Interrate e Intex

Spesso l’acqua della piscina perde la sua trasparenza e diventa torbida a causa di:

  • alghe, batteri e materia organica dell’acqua
  • precipitazioni di calcio e magnesio
  • sporco introdotto dall’aria o dai bagnanti
  • ossidazione del ferro e manganese
  • polveri dall’acqua piovana, etc.

La flocculazione è il processo attraverso il quale le micro particelle  di sporco presenti in piscina, e che non vengono trattenute dal filtro, vengono aggregate in particelle di dimensioni maggiori.

Un flocculante o chiarificante è dunque quel prodotto chimico utilizzato per coagulare gli inquinanti solidi presenti nell’acqua affinché siano trattenuti dal filtro, cioè un prodotto che aiuta il filtro a trattenere le particelle più piccole creando aggregati di maggiori dimensioni per renderne più facile la rimozione delle particelle più piccoli. E’ necessario usare il flocculante solo quando l’acqua perde in trasparenza a causa di polveri, alghe (anche dopo un trattamento shock), precipitazioni di sali o altre cause e il normale processo di filtrazione non migliora la trasparenza dell’acqua.

Come usare il flocculante

Per mantenere l’acqua della vostra piscina pulita e cristallina, raccomandiamo l’utilizzo di chiarificanti settimanalmente i quali, insieme ad un igienizzante, vi aiuteranno a godere dei benefici dell’acqua salubre per molto tempo.

Il trattamento flocculante più semplice e comune si effettua attraverso pastiglie poste negli skimmer o nella canalina di sfioro della piscina, in modo da migliorare la capacità filtrazione del filtro.

NB: durante la flocculazione è importante controllare che la pressione del filtro non si alzi troppo.

Si può flocculare anche direttamente in vasca quando l’acqua è molto torbida ed una flocculazione su filtro lo andrebbe a riempire troppo di sporco. In questo caso è preferibile utilizzare del flocculante liquido spargendolo in modo omogeneo sulla superficie della piscina, lasciare la pompa in funzione ma escludendo il filtro. Si lascia poi sedimentare il materiale flocculato almeno 8-10 ore prima di eliminarlo aspirando dal fondo con aspirafango e mandando direttamente a scarico oppure con robot pulitore.

ATTENZIONE! La flocculazione si effettua solo negli impianti con filtri a sabbia (o matrici similari es. vetro), non in presenza di filtri a cartuccia o a diatomee.

CTX dispone di un’ampia gamma di flocculanti; dai classici flocculanti in pastiglie o liquidi, fino ai flocculanti di nuova generazione come PoolGel: una pastiglia di gel solido in grado di sciogliersi perfettamente in acqua: evita complicati sistemi di dosaggio e di toccare il prodotto con le mani durante il dosaggio. Si aggiunge una volta al mese per ottenere l’acqua pulita e cristallina o quando se ne ravvisi la necessità. Natural Clarifier è, invece, il prodotto concentrato in formato da 1 litro a base di Chitosan, una sostanza naturale (gusci di crostacei) che permette di rendere l’acqua cristallina in modo naturale (1 litro dura 25 settimane in una piscina di 50 m3). È compatibile con tutti i tipi di piscina (INTEX, interrate etc).

CTX NATURAL CLARIFIER: flocculante e chiarificatore a base di Chitosan

CTX POOL GEL: flocculante in pratiche pastiglie monodose gelatinose

CTX 37 X-TREME FLOC: flocculante in pastiglie che coagula e floccula

CTX 42: flocculante in pastiglie

CTX 41: flocculante liquido

Perché il trattamento chimico dell’acqua di piscina possa essere efficace, il trattamento fisico è fondamentale. Un filtraggio corretto ed una circolazione ottimale dell’acqua sono fondamentali per avere un’acqua igienizzata e cristallina:

  • Filtro
    Bagnanti ed ambiente esterno sporcano l’acqua della piscina portando batteri, sostanze inquinanti e nutrienti per alghe. È perciò necessario rimuovere le sostanze in sospensione attraverso una filtrazione efficace, con un sistema di filtrazione e distribuzione dell’acqua correttamente dimensionato ed in ottimo stato e l’intero volume d’acqua della piscina sia filtrato almeno una o due volte al giorno.
  • Piscine a sfioro versus piscine con skimmer
    In una piscina con sistema a sfioro l’acqua viene immessa in bocchette poste sul fondo della piscina ed esce lungo tutto il perimetro della vasca sfiorando dal bordo della stessa; viene raccolta da un canale e convogliata in una vasca (compenso) dalla quale viene aspirata dalla pompa di filtrazione che la spinge nel filtro e quindi nuovamente in vasca.
    Nelle piscine a skimmer l’acqua viene aspirata dalla pompa direttamente dalla vasca attraverso finestre rettangolari dotate di sistema di raccolta, cestello e galleggiante (questo sistema è lo skimmer) collegate alla tubazione di aspirazione e situate nella parte alta delle pareti della vasca; la pompa poi spinge l’acqua nel filtro e quindi di nuovo in vasca attraverso bocchette generalmente poste nelle pareti della vasca stessa.
    Il sistema a sfioro è più efficace, ma più costoso del sistema a skimmer.